23 - 25 febbraio

Librai Antiquari a Venezia


  • Palazzo Pisani Revedin, Campo Manin, Venezia
  • L’Associazione Librai Antiquari d’Italia e l’Antica Stamperia Armena organizzano la seconda edizione di “Librai Antiquari a Venezia”, mostra mercato internazionale del libro antico e raro che si tiene nei giorni 23, 24 e 25 febbraio 2024 a Venezia, nelle sale di Palazzo Pisani-Revedin.

    Dopo il successo del febbraio scorso, alla mostra partecipano nuovamente librerie antiquarie associate ALAI-ILAB, provenienti da tutta Europa, per offrire a bibliofili, appassionati e curiosi una selezione di incunaboli, manoscritti, stampe, libri antichi e rarità del Novecento.


    La manifestazione è patrocinata da: Biblioteca Nazionale Marciana, Ateneo Veneto, Fondazione Archivio Vittorio Cini, Ro.sa.m., Nova Charta, Studium.


    DOVE
    Palazzo Pisani Revedin, Campo Manin, Venezia

    QUANDO
    Venerdì 23 Febbraio 2024
    h. 14,00 / 19,00
    Sabato 24 Febbraio 2024
    h. 10,00 / 19,00
    Domenica 25 Febbraio 2024
    h. 10,00 / 17,00

    INGRESSO
    € 5,00



    Maggiori informazioni ed elenco espositori qui: www.mostre.alai.it
IL SECOLO D'ORO DELLE CARTE DECORATE
In occasione della mostra veneziana promossa da ALAI, è presentata un'esposizione di carte da legatoria decorate, realizzate tra il XVIII e il XIX secolo e provenienti da collezioni private. Il percorso espositivo è curato dall’Associazione e si ricollega idealmente alla mostra appena allestita alla Biblioteca Marciana. Con la presenza dei librai antiquari a Palazzo Pisani-Revedin sono esposte carte xilografate, dorate e goffrate, marmorizzate e infine “a colla”. Nel Settecento le carte decorate erano utilizzate sia per l’esterno che per l’interno delle legature e consentivano di rilegare i libri in modo elegante e con effetti vivaci a basso costo. Quando esplose questa moda, un prodotto nato con caratteristiche di economicità si trasformò in un oggetto ambito da tutte le classi sociali. Prodotto antico attraente, creazione artigianale mai sovrapponibile, superò così anche la serialità in cui il libro a stampa si trovava imprigionato.


19 febbraio, ore 18

Senza Preavviso. Una storia veneziana


  • Ateneo Veneto, Sala Lettura, Venezia
  • Presentazione del libro

    Senza preavviso. Una storia veneziana
    di Michela Alliata (Milano, Mimesis Edizioni 2023)

    Isabella Panfido dialoga con l’autrice
    Gianni De Luigi legge alcuni brani

    Saluto di Antonella Magaraggia, Presidente Ateneo Veneto

    Costretto al prepensionamento sulla soglia della boa fatidica dei sessant’anni, un bancario veneziano precipita nella disperazione, si sente senza più prospettive e speranze, trascinato verso “un abisso mai immaginato se non per gli altri”. Ma un evento inaspettato darà una svolta imprevedibile e gioiosa alla sua esistenza. Al cuore del romanzo, ambientato in una Venezia raccontata dal di dentro e ritmato da numerosi colpi di scena e da un epilogo emozionante, sono il rimpianto per le occasioni mancate, il sentimento del tempo, la genitorialità, l’amicizia, e soprattutto il ruolo giocato dal caso. È proprio il Caso infatti il regista di questa storia che rivela come l’autunno della vita possa riservare momenti inattesi di trasformazione e di felicità. Un libro attento alle psicologie dei personaggi, che esplora con leggerezza temi di grande attualità.

    Michela Alliata è docente di letteratura inglese presso l’Università Ca’ Foscari di Venezia. Ha scritto sul romanzo contemporaneo e su quello dell’Ottocento, la poesia modernista, la fotografia, il cinema, e più recentemente sulla narrazione del trauma. Ha curato diversi volumi sul fantastico e tradotto Green Tea di J. Sheridan Le Fanu. Nel 2012 è uscito il suo primo romanzo Come pelle di bambù (Edizioni Pendragon).



19 febbraio

Alfabeto Marco Polo Venezia Istanbul


  • Ateneo Veneto, Sala Lettura, Venezia
  • Una macchina da cucire per confezionare i costumi di Marco Polo. Sono le ospiti del carcere Femminile della Giudecca (direttrice Mariagrazia Bregoli) a confezionare, assieme al supporto delle famiglie degli alunni, i costumi di Marco Polo indossati da 500 bambini che stanno partecipando al progetto culturale “Alfabeto Marco Polo Venezia Istanbul”. Alla consegna della macchina da cucire erano presenti Nadia De Lazzari presidente di Venezia Pesce di Pace, Marta Colle (educatrice) e Salvatore Stefanizzi (ispettore) (Carcere femminile della Giudecca), Sara Lunardelli (Apv Investimenti), Giovanni Alliata (Fondazione Archivio Vittorio Cini), i quali hanno apprezzato l’iniziativa che coinvolge i giovani e aiuta la riabilitazione delle detenute.
  • Il Progetto Culturale Marco Polo 700 festeggia il veneziano Marco Polo (1254-1324), grande viaggiatore e famoso ambasciatore del mondo. La sua famiglia, che commerciava stoffe e zoie, aveva casa e fondaco anche in Oriente, a Istanbul. Quest’anno ricorrono i suoi anniversari: 8 gennaio per i 700 anni dalla scomparsa, 15 settembre per i 770 dalla nascita.



lunedì 12 febbraio ore 18:15

Fantina e l’eredità di Marco Polo:
La pioniera dei diritti civili delle donne
Chiedo un Milion, anzi do


  • Fondaco dei Tedeschi
    Calle del Fontego
  • Il progetto artistico prodotto da Arte-Mide Teatro: “Fantina e l’eredità di Marco Polo la pioniera dei diritti civili delle donne chiedo un Milion, anzi do!” debutta al Carnevale di Venezia con la prima fase di un progetto più ampio che si svilupperà durante l’anno corrente per la commemorazione dei ‘700 anni dalla morte di Marco Polo.
    L’utilizzo di immagini e video mothion di Andrea Moroni, e la sonorizzazione di Mariana Oliboni nella pièce sviluppernno una parte “emotiva” e coinvolgente che porterà lo spettatore, all’interno di spazi e luoghi senza tempo, svelando alcuni indizi e preziosi oggetti del tesoro del grande e pioniere delle vie dell’Oriente facendo entrare in breve tempo lo spettatore nel mondo mirabolante del grande commerciante Marco Polo ambasciatore del Gran Khan.

    La Drammaturgia creata ad ok da Chiarastella Seravalle spazia tra presente e passato e mette in relazione in modo immersivo mondi, tempi e dimensioni oniriche veneziane e orientali in modo originale e coinvolgente.
  • Produzione Arte-Mide Teatro

    Direzione artistica: Chiarastella Seravalle

    Musica e sonorizzazione: Mariana Oliboni
    Mothion Graphic: Andrea Moroni
    Riprese video e fotografia: Luis Demien Lopez
    Regia: Chiarastella Seravalle
    Interpreti: Chiarastella Seravalle
    Voce narrante: Nicola Cavallari
    Ricerca: Arte-Mide Teatro
  • Prenotazioni: fondaco.culture@dfs.com

  • Informazioni: info@arte-mide.com | www.arte-mide.com



Bottega Cini, Venezia
8 - 13 febbraio 2024

Carnevale alla corte del Gran Khan


Bottega Cini by The Merchant of Venice celebra il Carnevale di Venezia 2024 seguendo le orme di Marco Polo e dei sui magnifici viaggi. Venezia da sempre è la porta dell’Oriente, uno scrigno prezioso delle più rare culture e tradizioni.
Tra vetri colorati, porcellane in stile antico, ricchi profumi tratti da essenze orientali, sete lavorate a mano e altri manufatti d’arte il team di Bottega Cini con la sua artigiana residente vi accoglie in costumi colorati. Dall’8 all’13 febbraio in alcune parti della giornata è messo a disposizione dei clienti il trucco carnevalesco creato da una make-up artist.
Per maggiori informazioni seguire i canali social di Bottega Cini su

Instagram o Facebook.

e-mail: bottegacini@themerchantofvenice.it




Palazzo Labia, Salone da Ballo, Venezia
giovedì 1 febbraio, h.17.30

Il Libro delle Meraviglie

Omaggio a Marco Polo

Il concerto desidera rendere omaggio al celebre viaggiatore veneziano con una prima assoluta ispirata a un episodio rappresentato ne Il libro delle Meraviglie del mondo, manoscritto francese del tardo Medioevo che raccoglie diversi testi illustrati uniti dallo stesso tema, l’Oriente. Le prime 84 miniature sono relative al libro di Marco Polo e costituiscono il frutto del lavoro svolto da alcuni atelier parigini coordinati dal Maestro di Boucicaut.
Nel Foglio 12 viene rievocata una leggenda persiana secondo la quale i Magi avrebbero ricevuto da Gesù una cassetta chiusa dentro la quale era celata una pietra. I tre, ignorandone il valore, gettarono il sasso nel pozzo ma immediatamente “uno fuoco discese da cielo ardendo, e gittòssi in quello pozzo”. Pentiti di non avere compreso l’eccezionalità del dono divino, i Magi presero parte di quel fuoco inestinguibile e lo portarono nel santuario di Cala Ataperistan, che significa “castello degli adoratori del fuoco”.
La miniatura ritrae proprio l’interno di questo santuario e i tre Re raccolti in preghiere di fronte alla fiamma ardente.
Completano il programma del concerto un brano di Mozart, artista affascinato dalla cultura orientale, e alcune opere composte da un altro grande viaggiatore dell’immaginazione, creatore di espaces imaginaires, Fréderic Chopin.
L’incasso dell’evento verrà interamente devoluto a favore di AIL Venezia.


Programma

  • Wolfgang Amadeus Mozart (1756-1791)
    Fantasia in re minore KV 397

  • Letizia Michielon (1969)
    I Re Magi e la pietra del grande fuoco,
    da Il Libro delle meraviglie, Album di un viaggiatore, prima assoluta dedicata a Marco Polo (2024)

  • Frédéric Chopin (1810-1849)
    Notturno in mi minore op. postuma
    4 Mazurche op. 24
    Lento - Allegro non troppo - Moderato con anima - Moderato
    Due Polacche op. 26
    Allegro appassionato - Maestoso
    Tre Valzer op. 64
    Molto vivace - Tempo giusto

Letizia Michielon, pianoforte




Scuola Grande di San Rocco, Venezia
21 dicembre 2023, ore 17.30

Energia della vita

Andrea Roggi e Martin Katz
(mostra dal 22 dicembre 2023 all'8 gennaio 2024 dalle ore 10.00 alle ore 17.00, festivi esclusi)

L'esposizione, curata da Rina Dal Canton, si è inaugurata il 21 dicembre 2023 alle ore 17.30 con la presentazione dell'opera e un concerto in favore di AIL Venezia della pianista Letizia Michielon


Programma

  • introduce:
    Chiara Tagliaferro


  • intervengono:
  • Franco Posocco | Guardian Grando della Scuola Grande di San Rocco
  • Giovanni Alliata di Montereale | Presidente onorario di AIL Venezia
  • Bruno Bernardi | Presidente Fondazione Bevilacqua la Masa
  • Stefano Cecchetto | Storico dell’Arte

Concerto per Pianoforte
Letizia Michielon

    Frédéric Chopin (1810-1849)
  • Notturno in mi minore op. postuma

  • 4 Mazurche op. 24
    Lento Allegro non troppo Moderato con anima - Moderato

  • Due Polacche op. 26
    Allegro appassionato - Maestoso

  • Tre Valzer op. 64
    Molto vivace - Tempo giusto Moderato