Scuola Grande di San Rocco, Venezia
26 settembre, ore 10.00

Santa Messa “dei Tre Papi”
in onore di San Pio X, San Giovanni XXIII, Servo di Dio Giovanni Paolo I


    Wolfgang Amadeus Mozart
  • Sonata da chiesa K 263
  • Missa brevis K 259
    Kyrie – Gloria – Credo – Sanctus – Benedictus – Agnus Dei
  • Ave Verum Corpus K 618
  • Magnificat K 339
    Antonio Vivaldi
  • In memoria aeterna, dal Beatus vir RV 597

Ensemble vocale ACADEMIA ARS CANENDI
diretto da Manuela Meneghello

Orchestra Venezia Classica

Direttore: Francesco Fanna



Venezia, Scuola Grande di San Rocco
12 settembre 2021

Orchestra Ferruccio Busoni con JAE HONG PARK


Sezione Premi Internazionali
ORCHESTRA FERRUCCIO BUSONI, Direttore Massimo Belli
Concerto inaugurale con il vincitore del Premio Pianistico Internazionale "Ferruccio Busoni" 2021 JAE HONG PARK.
BALDASSARE GALUPPI (1706 – 1785)
La Diavolessa - Sinfonia avanti l’opera

WOLFGANG AMADEUS MOZART (1756 -1791)
Concerto per pianoforte e orchestra KV 459 n. 19 in Fa Maggiore
Allegro, Allegretto, Allegro assai
Pianoforte JAE HONG PARK

WOLFGANG AMADEUS MOZART (1756 -1791)
Sinfonia n.27 in Sol maggiore KV199
Allegro, Andantino grazioso, Presto




Venezia, Teatro Carlo Goldoni
12 settembre 2021, ore 18.30

La Donna del Fuoco, Marietta Barovier
Pioniera delle Perle Veneziane


Evento a conclusione della 5° edizione di The Venice Glass Week, lo spettacolo teatrale "La Donna del Fuoco, Marietta Barovier pioniera delle perle veneziane" è parte di un ciclo prodotto dall’Associazione Culturale Arte-Mide su Marietta Barovier, ambasciatrice della cultura veneziana all’estero, prima imprenditrice ad aprire una fornace nel XV°, dedicando la vita alle perle di vetro, le famose “perle Rosetta”.
Lo spettacolo è nato da una ricerca dell’attrice e autrice dei testi Chiarastella Seravalle ed è firmato dalla regia di Massimo Navone.
La ricerca e la scrittura del testo su Marietta Barovier si sono basati su fonti e informazioni storiche, ci si è tuttavia avvalsi di benefici e fantasia per una drammaturgia coinvolgente e affascinante per gli spettatori.
Archivio Vittorio Cini, Bottega Cini e The Merchant of Venice sono partner di Arte-Mide nella promozione dell'artigianato e delle tradizioni




XI Festival Organistico Internazionale "Gaetano Callido"

3 - 24 settembre 2021


Undicesima edizione del Festival Organistico Internazionale Gaetano Callido, ricordando Don Silvano, con 4 concerti presso la chiesa di San Trovaso.

Il Festival Callido è promosso, a ingresso libero, dall’Associazione Alessandro Marcello in collaborazione con la Fondazione Archivio Vittorio Cini e Asolo Musica.

    Chiesa di San Trovaso Venezia
  • 3 settembre, ore 21 - Franz Hauk - organo (Germania)
  • 10 settembre, ore 21 - Soren Gleerup Hansen - organo (Danimarca)
  • 17 settembre, ore 21 - Fabio Macera - organo
  • 24 settembre, ore 21 - Luca Scandali e Mauro Occhionero - organo e percussioni antiche


Ferrara
29 maggio - 6 giugno

Ferrara Film Festival 6


  • Il Ferrara Film Festival, alla sesta edizione, si tiene dal 29 maggio al 6 giugno. È il festival del Cinema della città di Ferrara, patrimonio mondiale dell'UNESCO, e uno dei festival cinematografici in più rapida crescita al mondo e, dopo solo cinque edizioni, quello in maggior crescita in Italia.

    Il Ferrara Film Festival è una competizione cinematografica globale, che include la cerimonia dei Golden Dragon Awards all’interno di uno dei castelli più belli d’Europa: il Castello Estense di Ferrara. Il programma include, come di consueto, premiere europee e mondiali, eventi collaterali a tema cinematografico, gala di beneficenza, un talk show e molto di più. Fondato e diretto dal produttore, regista e imprenditore dello spettacolo internazionale Maximilian Law, è il primo festival del Cinema in Italia a svolgersi in presenza e in totale sicurezza.

    I premi del Ferrara Film Festival si chiamano Dragoni d'Oro e richiamano la leggenda e la figura mitologica del drago ucciso da San Giorgio (il Santo Patrono di Ferrara) Sulla base di ogni premio (Dragone D’Oro) è incisa la dicitura Presented by Fondazione Archivio Vittorio Cini. Per ogni edizione del Ferrara Film Festival ci sono 7 giudici per scegliere i vincitori dei premi in tutte le categorie. Inoltre, dei premi speciali alla carriera saranno dedicati e assegnati a prestigiose personalità dell'industria cinematografica.

    L’Organizzazione del festival crede fermamente nella “theatrical experience”, ossia l’esperienza da sala cinematografica, per cui non ha mai preso in considerazione un’edizione online.

    Il Ferrara Film Festival si avvale di prestigiosi collaboratori come il Comune di Ferrara, ASCOM, UNICEF Italia, l'Ambasciata USA in Italia. ​Altro fondamentale tassello legato alla città di Ferrara è la partnership con Giovanni e Vittorio Alliata di Montereale e l’Archivio Vittorio Cini.




Concerto di San Marco

25 aprile 2021


Evento digitale da Palazzo Labia - 25 aprile 2021, ore 17.00
Raccolta fondi a favore di AIL Venezia

Musiche di
Ludwig van Beethoven, Fryderyk Chopin

Pianoforte
Letizia Michielon

Organizzazione
A.GI.MUS. Venezia


In collaborazione con: Rai del Veneto, AIL Venezia, Rotary Club Venezia, Rotary Distretto 2060, Fondazione Archivio Vittorio Cini, Zin Pianoforti - Padova


Concerto di beneficenza del Rotary Club Venezia per celebrare la festa del patrono di Venezia, San Marco, in favore di Ail Venezia.
Letizia Michielon ha effettuato numerose registrazioni sopratutto di Beethoven e Chopin con importanti case discografiche, è docente ai Conservatori di Trieste e Venezia, autrice di saggi di musica e filosofia, giornalista, organizzatrice di eventi e concerti in prestigiose sedi veneziane (Teatro La Fenice, Palazzo Labia, Scuola Grande di San Rocco, Ateneo Veneto)


Gazzettino, 24 aprile 2021


1951 - 2021 | 70 anni della Fondazione Giorgio Cini

20 aprile 2021


La Fondazione Archivio Vittorio Cini oggi celebra il 70° anniversario della più importante creatura del Conte Vittorio Cini: la Fondazione Giorgio Cini, istituita dal Conte Vittorio Cini, anche a nome della propria famiglia, il 20 aprile 1951, in ricordo del figlio Giorgio, scomparso in un incidente di volo a soli trent’anni, con lo scopo di restaurare l’Isola di San Giorgio Maggiore, reinserirla nella vita di Venezia, insediarvi centri sociali e formativi che hanno qualificato decine di migliaia di giovani e un centro internazionale di attività culturali.
La Fondazione ha ottenuto il riconoscimento della personalità giuridica con D.P.R. n° 577 del 12 luglio 1951 e la concessione demaniale dell’Isola è regolarmente rinnovata.








Metamorfosi. Emozioni, relazioni, cambiamenti

17 aprile - 16 maggio 2021


Il festival della lettura a Venezia
Libro gira, libro che leggi

Da quindici anni il Centro studi e servizi, Biblioteca Ragazzi BarchettaBlu organizza il Festival Libro che gira, Libro che leggi, una iniziativa di promozione della lettura e non solo che coinvolge migliaia di bambini, ragazzi e adulti. Dopo l’edizione 2020, interamente online, quest’anno un'edizione con iniziative sia online che, soprattutto nel mese di maggio, in presenza. Titolo e filo conduttore Metamorfosi. Emozioni, relazioni, cambiamenti.

Il ricco e variegato programma vuole anche coinvolgere i non-lettori, cioè tutti quelli che non hanno l’abitudine di leggere e da venerdì 17 aprile a domenica 16 maggio prevede l’organizzazione di videoletture anche con l’accompagnamento musicale, letture elaboratori creativi e di costruzione del libro d’artista, percorsi attivi, esperienze interattive e percorsi formativi. Le 6 sezioni del festival sono dedicate a età e target diversi: letture e laboratori per famiglie, scuole e biblioteche; esperienze e percorsi formativi per educatori, insegnanti, bibliotecari, lettori, genitori e appassionati alla lettura; letture per i più piccoli fino ai 6 anni; iniziative di lettura inclusiva con le attività di lettura aptica e con la lingua dei segni; la speciale pubblicazione su Venezia fantasticAArte e illustrAZIONI, festival dell’illustrazione a Venezia.




Venezia1600: Come sviluppare un'impresa etica e culturale compatibile con Venezia

14 aprile 2021


Scopo dell’appuntamento è lanciare una riflessione rispetto al modello di impresa legata alla città di Venezia, un’attività che possa essere sostenibile e profittevole rispetto a quella che può essere l’economia di Venezia post-covid ma anche etica in relazione alle esigenze di un territorio delicato e che abbia quindi delle ricadute positive verso il tessuto sociale, culturale ed economico esistente.
Pensiamo a una impresa del “futuro” che possa portare valore aggiunto, posti di lavoro, economia e nuovi spunti da Venezia per Venezia godendo sicuramente del fascino unico al mondo di questa città, ma essendo in grado di integrarsi e di restituire questo vantaggio.
Punto di partenza è l’anniversario dei 1600 anni di Venezia e una analisi su quello che la città offre oggi nel suo tessuto interno e nel suo potersi proiettare verso l’esterno, con un focus su quello che la nostra azienda, i nostri partner e Bottega Cini stanno sviluppando nel presente. Abbiamo una regia innovativa di Veneta Video che rende il webinar molto dinamico e coinvolgente, con la partecipazione di contributi esterni e in particolare Toscolano la cartiera che presenta il progetto di cartoleria di eccellenza sviluppato per The Merchant of Venice, Porcellane Geminiano Cozzi 1765 che presenta la collezione 1600 e Marisa Convento, impiraressa e resident artisan di Bottega Cini.




Mostra | Lyda Borelli – attrice di cinema e teatro

1 aprile — 22 maggio 2021


Il 31 marzo il Museo Statale del Cinema di Mosca festeggia il suo compleanno che quest’anno è caduto di mercoledì, giorno di chiusura per il Museo. Il giorno successivo il Museo, in collaborazione con l’Istituto per il Teatro e il Melodramma della Fondazione Giorgio Cini e l’Istituto Italiano di Cultura di Mosca, apre la mostra Lyda Borelli – attrice di cinema e teatro, curata da Maria Ida Biggi e Marianna Zannoni.

La mostra racconta la vicenda artistica di una delle più affascinanti attrici italiane del primo Novecento. Gli specialisti dell’Istituto per il Teatro e il Melodramma, con il sostegno dei discendenti di Lyda Borelli, studiano la vita e le opere di Lyda Borelli. Questa mostra è il risultato di un lungo percorso di ricerca che ha portato alla pubblicazione del volume monografico Il Teatro di Lyda Borelli, a cura di Maria Ida Biggi e Marianna Zannoni (Fratelli Alinari, Firenze 2017). I materiali per la mostra sono stati forniti da varie istituzioni italiane: musei e teatri, biblioteche e fondi.



La mostra Lyda Borelli – attrice di cinema e teatro rafforza la collaborazione tra il Museo Statale del Cinema di Mosca e l’Istituto Italiano di Cultura di Mosca, nata un anno fa durante la preparazione alla mostra Federico Fellini: il Centenario.

A presentare la mostra sono il Direttore del Museo Statale del Cinema di Mosca Larisa Solonitsyna e il Direttore dell’Istituto Italiano di Cultura di Mosca Daniela Rizzi. Il Direttore dell’Istituto per il Teatro e il Melodramma – Fondazione Giorgio Cini Maria Ida Biggi saluta gli ospiti in un video.

Al termine della presentazione è proiettato il film La memoria dell’altro, con Lyda Borelli, restaurato dalla Cineteca Nazionale di Roma. Il film è proiettato con l’accompagnamento musicale del pianista Filipp Čeltsov.